Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Terra infinita!

Immagine
Terra, mio corpo e mio sangue
polvere sotto di me. Terra benedetta, fonte di respiro e lacrime di separazione essenza dei miei anni. Antiche pietre, percorsi robusti e terreno fertile, piogge delicate, calde tiepide mare  sconfinato. Lune piene e cieli stellati,
meraviglie nascono davanti ai miei occhi. Con il cuore fatto di passione, sparge la sua benedizione nell'aria selvaggia e la natura scorre nelle mie vene. (Ofelia Deville 2017)



Ciao Dolores!

Immagine
La sua voce, le sue canzoni sono state per me un viaggio meraviglioso. I suoi fantasmi l’hanno raggiunta e la sua luce si è spenta. 
Ciao Dolores, buon viaggio!

La custode di mia sorella

Immagine
Ci sono ricascata. Mi riprometto sempre di non farlo e poi lo faccio. Cosa? Guardare i film tratti dai libri dopo aver letto il libro!
Ho letto, tempo fa, un romanzo di Jodi Picoult (il suo primo libro tradotto in italiano, fra l’altro) che ho adorato: “La custode di mia sorella”. È un romanzo tratto da una storia realmente accaduta, che l’autrice ha saputo raccontare (cambiando ovviamente i nomi dei personaggi e i riferimenti principali) con delicatezza e molta profondità. Per chi non conosce la storia, eccovi la trama del libro:
Anna ha tredici anni, sa come nascono i bambini e, per quanto la riguarda, sa anche perché. È stata infatti geneticamente «programmata» per essere donatrice compatibile di sua sorella Kate, malata di leucemia. Cellule staminali, sangue, midollo osseo. Quando i genitori le chiedono un rene per salvare la sorella da un’infezione fatale, Anna prende una decisione inaspettata, che sconvolgerà la vita di tutti i suoi cari: fa causa alla sua famiglia. Perché nessun…

Gli insetti te li mangi tu!

Immagine
Dopo i vegani, dopo i crudisti, dopo i flexitariani, adesso arrivano gli insettivori. Pensate che vi stia prendendo in giro? Invece no. Si tratta della normativa sul “novel food” introdotta dal 1 gennaio dall’UE, dove di fatto saranno ammessi gli insetti a tavola. Insetti, avete capito bene.
Coldiretti, per dare un’idea visiva di quello che ci aspetta, ha esposto un campionario di portate a un recente convegno internazionale. Qualche esempio? Pasta all’uovo artigianale ai grilli. Millepiedi cinesi arrostiti al forno, per diventare croccanti, e poi affumicati. Tarantole del Laos arrostite senza conservanti né coloranti. Farfalle delle palme dalla Guyana francese, fritte e condite. Cimici d’acqua dalla Thailandia, ricche di fibre, proteine e vitamine. Scorpioni dorati dalla Cina, scarabei thailandesi serviti in spiedini. E poi “aperinsetti” made in Belgio, vermi della farina aromatizzati alla paprica, al curry e al sale marino, da mandare giù con un sorso di vodka con bachi da seta. Gli …

Web tax all'italiana!

Immagine
Anno nuovo, tasse nuove. Essendo che l’Italia è il paese che guadagna meno e paga di più, rispetto a tutti gli altri stati UE, non c’è da stupirsi. Cosa crea stupore è la nuova web tax.
La web tax è quella tassa che l’UE ha imposto (almeno pare che debba iniziare quest’anno) sui giganti del web (Google, Facebook, Amazon...) che con i loro conti off shore e le loro manovre sempre poco chiare non hanno mai pagato una tassa che sia una. Fin qui tutto bene, almeno sembra. Poi l’emendamento arriva sull’italico suolo e qui tutto si fa all’italiana. Come funziona la nostra web tax? A differenza delle tasse precedenti, come la Digital tax mai entrata in vigore, questa tassa funziona in modo diverso per quei soggetti che hanno una sede stabile in Italia oppure no. Nel secondo caso, che è quello dei giganti del web, si entra in confusione. L’unica cosa certa è che i giganti del web pagheranno un misero obolo del 3% delle loro transizioni che però non riguarderanno i prodotti venduti me le quot…

Invito a cena con contorno di cafonazzo!

Immagine
Finalmente sono in vacanza! E per prima cosa, giusto ieri, sono stata invitata a cena da Andrea e Riccardo, i miei ex vicini di casa.  Ospiti quasi tutti simpatici, conversazione brillante dove si sono toccati diversi argomenti, dalla politica, alla religione, alle unioni omosessuali… Ora, per chi non lo sapesse, Riccardo è bisessuale (sì, posso parlarne con il suo permesso, nessuna privacy è lesa) e prima di stare con Andrea ha avuto una relazione con una donna. Ci sta, è normale, va benissimo. Pensavo andasse bene per tutti. Ovviamente no. Per certe cose io sono Ofelia con la O come “oca”.
Uno dei partecipanti alla cena, che chiamerò Piero (ma che dovrei invece chiamare c……e), se ne salta su dicendo che i bisessuali non esistono e che Riccardo in realtà era solo un gay represso che non si accettava e tutti quei luoghi comuni che certe persone un tantinello ignoranti e omofobe, amano brandire come una lancia per portare acqua al loro mulino che fa acqua da tutte le parti. Riccardo r…